fbpx

Il Senato, in sede di conversione del decreto-legge sulle misure anti-Covid (Dl 125/2020), ha approvato un emendamento che consente lo svolgimento delle assemblee condominiali in modalità telematica, non più con il parere favorevole dell’unanimità dei condomini, bensì con quello della maggioranza. All’articolo 63, comma 1 bis, del Dl 104/2020, che…

QUALI MISURE SONO STATE ADOTTATE PER LE IMPRESE E I LAVORATORI? Sono 5,4 i miliardi stanziati, in termini di indebitamento netto e 6,2 miliardi in termini di saldo da finanziare, con il cosiddetto Decreto Ristori per sostenere le attività economiche maggiormente colpite dalle restrizioni degli ultimi DPCM. Di seguito evidenziamo…

L’Unione Nazionale delle Camere Civili ha presentato al Ministro Bonafede un piano di riforma del processo civile. I principali punti affrontati dall’U.N.C.C. riguardano: – Introduzione di Sezioni stralcio – Ampliamento di avvocati e professori in Corte Suprema – Estensione del processo telematico a Cassazione e Giudice di Pace – Incentivazione…

Una società aveva impugnato una delibera di approvazione del consuntivo per non aver comunicato il bilancio prima dell’assemblea e non averla esonerata dai pagamenti delle quote ordinarie, come invece previsto nell’atto di acquisto dell’immobile. Il tribunale aveva respinto l’impugnazione rilevando che il bilancio era stato allegato alla delibera di approvazione,…

Lo Stato ha messo in piedi il nuovo sistema di pagamenti elettronici PagoPa, rendendolo obbligatorio per tutte le amministrazioni: enti locali, aziende pubbliche,  Asl, Inps,  Agenzia delle Entrate,  Aci, al fine di incentivare l’efficientamento e la trasparenza. Il passaggio a PagoPa, inizialmente previsto per il 1° luglio 2020, è stato prorogato…

Le Sezioni Unite hanno ritenuto che l’orientamento inaugurato dalla sentenza n. 24629 del 2015, secondo cui l’onere di esperire il tentativo obbligatorio di mediazione verte sulla parte opponente, non può essere confermato e che dunque si stabilisca una volta per tutte che l’onere di attivare il procedimento di mediazione nel…

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) ha sanzionato Poste Italiane al pagamento di 5 milioni di euro – il massimo consentito dalla legge – per aver violato il Codice del Consumo, adottando una pratica commerciale scorretta, consistente nella promozione ingannevole di caratteristiche del servizio di recapito delle raccomandate…