fbpx

Covid-19, Giuramenti telematici per i nuovi Avvocati a Milano

giuramento telematico

Per esercitare la professione di Avvocato occorre il formale giuramento di rispettare la Costituzione della Repubblica: giuramento che ogni neo-avvocato deve rendere per iscriversi all’Albo ed esercitare la professione.

Visto e considerato lo stato emergenziale causato dal Covid-19 in Italia, in particolare nella Regione Lombardia, quest’anno il giuramento dei neo-avvocati a Milano avverrà per la prima volta in via telematica.

Così il Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Milano, Vinicio Nardo, annuncia la decisione: «Potevamo rimandare a data da destinarsi, ma è ora di iniziare a disegnare il futuro. Se normalmente il giorno del giuramento lo ricordiamo tutti, quello di domani segnerà in un certo senso un nuovo corso e sarà il segno del desiderio di tracciare un sentiero. Volevamo un Ordine degli Avvocati moderno. Lo siamo diventati per forza di cose. Adesso è il momento di costruire un nuovo modo di lavorare, un nuovo modo di essere istituzione».

L’emergenza Covid-19 sta incrementando le forme di lavoro a mezzo telematico, dimostrando che la giustizia sa adattarsi all’evoluzione degli eventi, andando di pari passo con la modernità e il progresso.

Considerato l’evolversi della pandemia, è stato inevitabile per i professionisti attuare la giustizia telematica, modernizzando una categoria che risultava carente in ambito tecnologico.

Sarebbe stato preferibile incrementare la tecnologia in ambito giudiziario non per obbligo, piuttosto per scelta, ma senza dubbio la giustizia telematica sta diventando un valido strumento di apertura a nuove prassi che possano facilitare e velocizzare alcune procedure, in un momento di difficoltà in cui i Tribunali, come tutto il Paese, si ritrovano in Lockdown.

 

CHIUDI
CHIUDI