fbpx

Sicurezza nei cantieri domestici. Quali misure adottare?

Quando ci si accinge alla ristrutturazione del proprio appartamento, è necessario considerare un aspetto fondamentale che riguarda la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro.

Il TUSL (Testo unico sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro) è un complesso di norme emanate con il D.Lgs. 81/08 e s.m.i., che ha adeguato il corpus normativo all’evolversi della tecnica e del sistema di organizzazione del lavoro.

Il privato cittadino che decide di ristrutturare il proprio appartamento, ad esempio, in quanto “committente”, ha specifiche responsabilità nei confronti dei lavoratori che operano per la ristrutturazione. Committenti possono essere gli amministratori di condominio, i titolari di aziende, i responsabili dei procedimenti nei lavori pubblici, nel momento in cui si trovano a commissionare delle opere edili.

Se un lavoratore dovesse subire un infortunio all’interno di un cantiere, infatti, la responsabilità ricadrebbe sul committente oppure sul RL (Responsabile dei Lavori), se nominato. In tal caso il committente è tenuto a vigilare sull’operato del RL, verificando che egli ottemperi ai propri obblighi.

Quali sono gli obblighi del committente e del RL, se nominato?

  1. Verifica dell’idoneità tecnico-professionale (Vitp) delle imprese e dei lavoratori: da effettuarsi prima dell’affidamento dei lavori, prevede il controllo di documenti come l’iscrizione alla Cciaa (Camera di commercio, industria e artigianato), il documento di regolarità contributiva (Durc), dichiarazioni e documenti attestanti la formazione e l’idoneità sanitaria dei lavoratori.
  2. Nei casi in cui è prevista la presenza di più imprese operanti all’interno del cantiere, è obbligatorio nominare un Coordinatore per la Sicurezza (Csp), che ha il compito di redigere il Piano di Sicurezza e Coordinamento. Se, invece, nel cantiere opera una sola impresa, non sarà necessario nominare la figura del Csp e del Cel, ma è obbligatorio redigere il Pos, Piano operativo per la sicurezza, che contiene anche l’indicazione del direttore tecnico e del capocantiere, il numero e le qualifiche dei lavoratori, l’elenco delle macchine che saranno utilizzate, etc.
  3. Il Committente, inoltre, deve nominare il Coordinatore per l’esecuzione dei lavori (Cel), che deve verificare il rispetto delle norme di sicurezza in fase di progettazione.