fbpx

Bonus energetico e ristrutturazioni edilizie: obbligo di comunicazione all’ENEA

Chi intende avvalersi delle detrazioni Ecobonus e Bonus ristrutturazione 2019 ha l’obbligo di inviare all’ENEA una comunicazione telematica, attraverso il sito ufficiale dell’ENEA. Tale comunicazione è finalizzata a consentire il monitoraggio e la valutazione del risparmio energetico e permette di usufruire delle agevolazioni fiscali a seconda del tipo di intervento edilizio e/o tecnologico. Tra questi rientrano: interventi relativi alla sostituzione di finestre comprensive d’infissi, schermature solari, caldaie a biomassa, caldaie a condensazione (detrazione al 50%), interventi di coibentazione dell’involucro opaco, pompe di calore, sistemi di building automation, collettori solari per produzione di acqua calda, scaldacqua a pompa di calore, generatori ibridi, generatori d’aria a condensazione e microgeneratori (aliquota al 65%) e infine gli interventi di tipo condominiale (per cui è prevista una detrazione dal 70 all’85%). Per i contribuenti, cittadini, imprese e condomini è previsto l’obbligo di inviare, entro 90 giorni dal termine dei lavori e del collaudo, la comunicazione ENEA, che attesti la conformità dell’intervento realizzato ai requisiti tecnici richiesti e all’attestato di certificazione energetica. Tale comunicazione, che contiene i dati anagrafici del beneficiario, le informazioni relative all’immobile e la tipologia di intervento, può essere rettificata entro la presentazione della dichiarazione dei redditi. Utile per la compilazione è il Vademecum realizzato dall’ENEA, disponibile al sito internet http://www.acs.enea.it/vademecum/.