Assicurazione casa: come tutelarsi in caso di furto, incendio e calamità

Una polizza assicurativa sulla casa è molto utile ai fini della copertura in caso di danni all’abitazione, ai mobili ivi presenti, alle apparecchiature elettroniche, agli oggetti di arredamento, in caso di furti ed anche in caso di danni a terzi.
È possibile infatti stipulare, a prezzi ragionevoli, un’assicurazione su misura, con formule ritagliate sulle esigenze personali. Tale polizza, che può essere globale o multirischio, a seconda se si è proprietari o meno dell’immobile, permette di ridurre le eventuali spese da sostenere in un momento in cui eventualmente non si dispone delle risorse economiche per corrispondere i costi. Una buona polizza garantisce risarcimenti a seguito di danni che un’abitazione potrebbe subire come incendi, fughe di gas, rotture di impianti o tubature. È inoltre possibile estendere la copertura anche a mobili e apparecchiature, anche in caso di furto e rapina.
Il risarcimento viene calcolato in base al valore dei beni rubati, anche nell’eventualità di tentativo di furto (scasso di porte e/o finestre), fino alla somma assicurata indicata in polizza.  Per quanto riguarda i danni ai terzi, invece, vi è una vasta gamma di coperture assicurative: dalla responsabilità civile proprietà – che copre i danni alle abitazioni vicine e a cose e/o persone-, alla responsabilità civile conduzione e vita familiare. L’assicurato potrà essere tutelato anche quando va in vacanza e affitta una casa per un periodo non superiore a due mesi. Infine vi è l’assicurazione per la responsabilità civile cane, che copre i danni che il cane dell’assicurato potrebbe causare a qualcosa o qualcuno.